Vojislav Cupic nello staff tecnico delle giovanili della Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno

cupic e bambinoImportante innesto nello staff tecnico del settore giovanile della Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno. Il mancino Vojislav Cupic, che milita nella formazione di A2, affiancherà infatti i tecnici Carmelita Lamberti, Crispino Liguori e Daniel Gallozzi alla guida della formazione giovanile Under 11 e collaborerà con anche con le squadre Under 13B e Under 9. A lui la società ha chiesto di trasmettere ai ragazzi la sua immensa esperienza e aiutarli nella crescita tecnica, ma non solo.

“Sono fortunato di aver l’occasione di essere cresciuto nella famosa scuola pallanuoto del Partizan – dichiara soddisfatto Vojislav Cupic – e poi passare tutte le selezioni giovanili della nazionale Serbia&Montenegro, lavorando con i nomi pesanti nel mondo della pallanuoto come Udovicic, Porobic, Manojlovic e gli altri specialisti per la crescita dei giovani sportivi. Dopo di che la carriera all’estero mi ha dato la bellissima opportunità di vivere varie scuole di pallanuoto ed imparare molto da grandi allenatori come Pino Porzio, Zoltan Kasas, Veselin Djuho e tanti altri. Mi farà molto piacere aiutare la società e trasmettere la mia esperienza ai ragazzini di Under 11. Il lavoro con i giovani è molto piacevole, però è anche grande responsabilità. Proveremo a creare dei  giocatori forti, ma sopratutto brave persone, che secondo me è la cosa più importante”.

cupic e under 11

Vojislav Cupic, il mancino serbo classe ’87, per il primo anno in giallorosso, proviene dall’Acquachiara Napoli, dopo aver militato nell’Oradea, con cui ha conquistato il titolo rumeno nel 2014 e nel 2015, dopo aver vinto nel 2013 l’Euro Cup con il Radnicki. Cresciuto nel Partizan, Cupic ha giocato anche il Turchia con il Galatasaray, in Ungheria con lo Szeged e in Slovenia con il Koper.

Andiamo alla scoperta della categoria “Master” della Rari Nantes Salerno

rari nantes salerno categoria master

Il nuoto è passione, e lo è sempre, da ragazzi, da giovani e da adulti. La filosofia di chiama questo sport, è perfettamente incarnata nella categoria “Master” della Rari Nantes Salerno. Per saperne di più, abbiamo intervistato il tecnico Mattia Sparano.

Cosa s’intende per nuoto Master?
Il mondo del nuoto master rappresenta, a mio parere, uno dei modi più efficaci per fare sport, poi se hai la fortuna di avere un gruppo come il nostro le cose vengono ancora più facili, ci alleniamo sempre con il sorriso , non ricordo un giorno noioso in acqua , io personalmente dimentico di essere a “Lavoro” e ogni tanto mi tuffo con loro.
Le squadre master rappresentano il passo successivo ai corsi di nuoto con l’istruttore, dove si pone l’attenzione più sulla tecnica che sulla prestazione atletica. In una squadra master gli allenamenti sono finalizzati a massimizzare la forma atletica a perfezionare le nuotate e al raggiungimento di nuovi obiettivi.

Da quanto tempo e’ attivo questo settore alla Rari Nantes?
Il settore era attivo da qualche anno però io quando sono arrivato sono partito da zero , non avevamo atleti , forse migrati altrove, ma ho trovato un gruppo di ragazzi molto volenterosi e con la voglia di crescere.
Questo e’ il terzo anno che seguo questo gruppo e posso dire che quei ragazzi volenterosi oggi sono diventati ATLETI ed esempio per molti giovani che vivono il nuoto e lo sport male.

A chi si rivolge,solo a ex atleti o a tutti gli appassionati?
Il nuoto Master nasce per appassionati di nuoto che vogliono cimentarsi in una disciplina natatoria e vivere l’acqua con un tocco di competitività, anche se è pieno di ex atleti che hanno già dato nelle categorie agonistiche e che vogliono rimanere in questo splendido mondo .Quindi si può dire che e’ rivolto a tutti , io da allenatore apprezzo  molto di più ovviamente la crescita di un semplice appassionato che un ex agonista.

Quali discipline si praticano? Dove e quando?
La nostra squadra e’ impegnata nel nuoto in vasca , nuoto in acque Libere(mare), abbiamo intrapreso anche un percorso nel mondo del nuoto pinnato . Noi abbiamo tre gruppi di ragazzi che per esigenze lavorative si allenano in tre orari diversi (mattino-pranzo-sera)ma che poi si ritrova la domenica in vasca per le competizioni e spesso anche durante la settimana a Tavola , anche qui devo dire che dimostrano grandi qualità .

Il miglior risultato raggiunto fino ad oggi?
Il risultato più grande sicuramente è aver formato un gruppo che si vive la piscina nel modo giusto e che viene tutti i giorni in piscina sempre con il sorriso, grinta e voglia di crescere.
In termini di medaglie sono davvero tante sia in vasca che in acque libere , abbiamo anche due Record Italiani nel nuoto pinnato firmati agli ultimi campionati Italiani di Lignano da Luca Parrella classe M30 gara 200 Stile tempo 2’04″21 ed Evaristo Tortora classe M55 gara 100 Stile tempo 59″31.

Programmi per il futuro?
Siamo Arrivati nel clou della stagione sportiva, abbiamo i Campionati Regionali in vasca presso la Piscina F. Scandone di Napoli , inauguriamo i Campionati con i 1500 in vasca e poi man mano tutte le altre gare . In acqua saranno impegnati Luca Parrella , Ivano Quaranta, Evaristo Tortora , Vincenzo Adinolfi, Fulvio Ansalone, Biagio Abate , Vincenzo Matta, Fabio Cappelletti, Antonio Palumbo,
Giuseppe Vistocco, Raffaele Sorbillo, Chiara Manzo, Marinicla Pascale, Chiara Petrelli, Giulia De Luca .
Terminati i Campionati continueremo a lavorare serenamente per i prossimi impegni in vasca , abbiamo i Campionati Italiani di nuoto pinnato a Lignano il 18 febbraio e poi daremo il via alla preparazione per le gare a Mare .

Rari Nantes Salerno. Si chiude con una vittoria il programma delle giovanili

campolongo hospital rari nantes salerno under 15La Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno conclude il week-end delle giovanili di pallanuoto con l’incontro disputato lunedì dalla formazione under 15. In vasca i ragazzi allenati da Andrea Scotti Galletta hanno affrontato i pari età del Cavasport per la seconda giornata di campionato. Vittoria netta e seconda affermazione di seguito per i giovani leoncini giallorossi, che si sono imposti con il punteggio di 11-3.

I protagonisti: Taurisano, Ronga, Staglioli (1), Avino (1), Gallo, Malandrino, Mancone (1), Arienzo (3), Barela, Paglietta (1), Gallo, Orio (2), Chirico (1), De Dominicis, Angrisani (1).

Prossima gara in programma il 3 febbraio alle ore 14,45 alla piscina Vitale contro il TGroup Arechi.

 

Campionati Giovanili Rari Nantes Salerno. Grande rammarico per la Under 17 sconfitta in Sicilia. Vince la 13 A, continua il cammino di crescita della 13 B

rari nantes salerno under 17Niente da fare per la Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno under 17 sconfitta in Sicilia contro il Nuoto Catania per 8-6. Buona partita per i ragazzi allenati da Andrea Scotti Galletta, che però hanno peccato tanto in precisione, sfruttando poco le tante superiorità numeriche, ben 12. Si fa in salita il discorso qualificazione e c’è subito bisogno di cambiare rotta a partire dalla prossima gara in casa.

“Bella partita e molto intensa. Purtroppo non siamo riusciti a concretizzare la mole di gioco e molti degli uomini in più guadagnati. Un peccato. Ma ho visto una squadra viva e con la voglia di non mollare mai. Dalla prossima settimana non si può più sbagliare. Abbiamo il Palermo in casa e dobbiamo cominciare a fare punti, se vogliamo provare a passare il turno” il commento di mister Scotti Galletta a fine gara.
I protagonisti: Milione, Barela, Polichetti, Monetti, Orio, Lauria (2), Longo, Arienzo, Carrella, Fortunato (1), Russo (2), Malandrino (1), Taurisano.
Continua inarrestabile la corsa nel proprio girone della Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno Under 13 A, che nel “piccolo” derby cittadino ha vinto contro la TGroup Arechi per 19-5. I ragazzi, per l’occasione guidati in panchina da mister Daniel Gallozzi, viaggiano a punteggio pieno verso la qualificazione al girone successivo. Il prossimo impegno, prima giornata di ritorno, sarà domenica prossima a Sorrento alle ore 10,30.
Il tabellino: Tortorella, De Dominicis (1), Speranza, Lamanna (1), Gallo (1), Orio (4), Alfano, Arienzo, Santoro (3), Strianese (3), Barela (4), Manfredi, Papa, Salvio, Pagano (1).
Continua il percorso di crescita della formazione Under 13 B che sempre domenica mattina alla Vitale ha affrontato la capolista del girone Aquamanagement B, sfoderando una buona prestazione. La sconfitta per 5-3 è arrivata dopo una buona prova dei ragazzi guidati per l’occasione da mister Crispino Liguori, e cresce il rammarico pensando che i piccoli leoncini giallorossi hanno fallito due rigori. Domenica prossima trasferta a Pagani contro lo Swim Academy.
I protagonisti: Caputo, Finamore (1), Cotugno, Rossi, Pisani  (2), Pappalardo, Di Giorgio, Pierno, Forlenza, Improta, Pessolano, Maione, Aversano, Sansone, Pierno.
Il programma delle formazioni giovanili della Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno si concluderà oggi (lunedì) pomeriggio alla Piscina Simone Vitale, dove alle ore 16,30 la formazione Under 15 affronterà il Cavasport.

Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno vince contro Bari la settima di fila. La Vitale ricorda Ladislao Palumbo

rari nantes salerno cupicComincia con il commosso ricordo di Ladislao Palumbo, il grande nuotatore salernitano scomparso venerdì, la settima giornata del campionato di serie A2 maschile, che ha visto confrontarsi alla piscina Simone Vitale la Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno e il Waterpolo Bari. Un lungo applauso ha scandito il minuto di raccoglimento per il campione che tra gli anni 60 e 70 ha portato ai massimi livelli il nome di Salerno nel nuoto.

Pronostico rispettato, con i padroni di casa che hanno vinto per 14-4, lasciando ben poco ai pugliesi. Settimana vittoria di fila per gli uomini allenati da mister Matteo Citro e vetta della classifica sempre più solitaria, complice anche il pareggio del Latina, seconda forza del torneo.

In realtà nei primi minuti la Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno comincia un po’ contratta, ma dura davvero poco, il tempo che Cupic infili uno dei suoi siluri e poi la gara si mette sui giusti binari per i salernitani. 3-0 il primo quarto, con la doppietta di Parrilli. 2-0 il secondo tempo, con le marcature di Luongo e di Donato Pica. Il centroboa giallorosso è tornato al gol dopo essere stato fermo per circa sei mesi a causa di un infortunio alla spalla. Il terzo quarto è forse il più divertente e termina sul punteggio di 5-3 sempre per la Rari Nantes. A segno per i giallorossi Ragosta, ancora Pica, Saviano e ancora doppietta di Parrilli. Nell’ultima frazione, finita 4-1, vanno a rete Luongo, due volte, Saviano e Spatuzzo.

Gara senza storia e in pieno controllo dei salernitani.

“Abbiamo avuto fin da subito la gara in controllo, ho dato un ampio minutaggio anche ai più giovani ora sarà importante tenere alta la concentrazione in vista della delicata trasferta di Palermo” commenta mister Citro al termine dell’incontro.

Domenica, infatti, a Palermo la Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno sarà attesa a una battaglia contro il Telimar, capace oggi di fermare sul pari in trasferta il temibile Latina.

TABELLINO DELLA GARA

CAMPOLONGO HOSPITAL RN SALERNO: Santini, Luongo 3, Agostini, Polifemo, Scotti Galletta, Gallozzi, Fortunato, Cupic 1, Saviano 2, Parrilli 4, Spatuzzo 1, Pica 2, Ragosta 1. All. Citro

WATERPOLO BARI: Tramacera, Clemente, Sassanelli, Scamarcio 1, Provenzale 1, Gregorio, Padolecchia 1, Santamato 1, Magrone, Del Giudice, Palmisano, Concina, Orsi. All. Risola

Arbitri: Cirillo e Zedda

Parziali 3-0, 2-0, 5-3, 4-1

Uscito per limite di falli Gregorio (B) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Campolongo Hospital RN Salerno 5/6, Waterpolo Bari 2/8. Spettatori: 150 circa.

QUI RISULTATI E CLASSIFICA AGGIORNATA

La Rari Nantes Salerno piange Ladislao Palumbo. Una vita spesa per il nuoto. Il ricordo commosso di Ester Rossi.

ladislao palumboGiunge in queste ore la notizia della scomparsa di Ladislao Paulumbo. La Rari Nantes Salerno piange questa figura storica del nuoto salernitano, che negli anni ’60 fece parlare di sé come uno dei talenti più cristallini del nuoto italiano, specializzato nello stile “delfino”, con al suo attivo numerosi successi internazionali a livello europeo. Una carriera poi dedicata a insegnare, come allenatore di generazioni di nuotatori. Con Ladislao Palumbo il nuoto salernitano perde una figura di spicco, che tanti giovani ha appassionato agli sport natatori.

Il ricordo commosso di Ester Rossi, per anni vice presidente della Rari Nantes Salerno e amica di Ladislao Palumbo:

“Per noi della sua generazione, che eravamo suoi amici, è un dolore immenso. Ladislao è stato il più grande campione che il nuoto salernitano abbia mai espresso, ma è sempre stato un ragazzo irrequieto, anche quando nuotava, e solo un grande tecnico come Geppino D’Altrui poteva e ha tirato fuori da lui tutto il talento che aveva. Le vittorie da atleta e negli ultimi anni era diventato anche un ottimo allenatore, testimoniano il suo amore per questo sport. Ha sempre vissuto in piscina tutto il resto della sua vita, fino all’ultimo, e questo lo ha aiutato molto a livello personale. Ladislao era una persona buona, gli piaceva stare con i vecchi amici dell’epoca, era per lui un modo per affrontare le tante difficoltà che ha avuto nella sua vita. Ora c’è solo un grande dolore e una grande nostalgia”.

Il cordoglio del presidente Enrico Gallozzi e di tutta la famiglia rarinantina.

Sabato alla Vitale arriva il Waterpolo Bari. Gara da non sottovalutare per la Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno

Matteo Citro Allenatore Rari Nantes SalernoDopo la brillante affermazione nel derby cittadino, altra importante gara per la Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno, che sabato 27 gennaio alle ore 18,00 alla piscina Simone Vitale, affronterà il Waterpolo Bari. I pugliesi guidati dal giovane tecnico Antonello Risola non hanno brillato fino a oggi, accumulando solo 6 punti in classifica, frutto delle vittorie contro le ultime due della classe.

Gara comunque da non sottovalutare per la Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno, perché le insidie sono sempre dietro l’angolo. I giallorossi, reduci dalla convinta affermazione di sabato scorso nel derby cittadino, hanno il morale alle stelle per il primo posto in classifica e per una crescita costante della squadra da un punto di vista tecnico e fisico. Sarà certamente compito dei più esperti, tra i quali il capitano Andrea Scotti Galletta, tenere sul filo i compagni di squadra, perché a questo punto del torneo non sono ammessi passi falsi.

Della stessa opinione anche il tecnico Matteo Citro: “Dobbiamo evitare cali  di concentrazione e affrontare il Bari con la giusta grinta e determinazione. Abbiamo bisogno del sostegno dei nostri tifosi che sabato scorso numerosissimi ci hanno spinto alla vittoria nel derby”.

A rendere ancora più insidiosa la gara, ci si è messa l’influenza, che in settimana ha colpito diversi atleti giallorossi.

Programma del settore giovanile. Under 17 in Sicilia, in casa la Under 15 e 13

Campolongo hospital rari nantes salerno under 13 b

Fine settimana impegnativo per le formazioni giovanili della Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno.

Partiamo dalla formazione under 17 che dopo la sconfitta rimediata in casa contro il Posillipo, frutto di una gara altalenante dal punto di vista della concentrazione, è chiamata a un pronto riscatto. I giovani giallorossi domenica 28 gennaio alle ore 12 presso la piscina comunale “Scuderi” li vedrà affrontare il Seleco Nuoto Catania. Trasferta siciliana non semplice, ma alla portata dei ragazzi di mister Scotti Galletta, che dovrà fare a meno dello squalificato Ragosta.

Scenderà in vasca lunedì 29 alle ore 18,30 alla piscina Simone Vitale la Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno Under 15, per affrontare i pari età del Cavasport nella seconda giornata di campionato.

Domenica 28 gennaio impegnate entrambe le formazioni under 13. Alle ore 10,30 alla piscina Simone Vitale, la formazione Under 13 A affronterà l’ennesimo derby cittadino, vedendosela questa volta con la formazione del T-Group Arechi.

Circa un’ora prima, alle ore 9,15, sempre alla Vitale, la Under 13 B giocherà invece contro l’Aqamanagement B.

A tutti i leoncini giallorossi l’in bocca al lupo di tutta la tifoseria.

Rari Nantes Salerno e Campolongo Hospital, un binomio vincente. Intervista alla dott.ssa Maura Camisa

Enrico-Gallozzi-e-Maura-Camisa

Per il secondo anno consecutivo, la prestigiosa struttura ospedaliera Campolongo Hospital spa è sponsor ufficiale della Rari Nantes Salerno. Un binomio che lega due “società” radicate da decenni sul territorio salernitano, ricordiamo che la Rari Nantes Salerno è stata fondata nel 1922, mentre il Campolongo ha da poco compiuto i sessanta anni di attività. Intervistiamo il vice direttore del Campolongo Hospital e grande tifosa dei colori giallorossi, la dottoressa Maura Camisa.

Campolongo Hospital, Rari Nantes Salerno, un binomio vincente

Un binomio vincente. Siamo contenti che quest’anno la squadra stia regalando grandi emozioni a noi tifosi. Un binomio che nasce dalla passione della nostra famiglia per lo sport in generale, e per la pallanuoto in particolare, visti anche i trascorsi sportivi di mio padre. (Il direttore generale del Campolongo Hospital Gianfranco Camisa ha militato come pallanuotista anche nelle file della Rari Nantes Salerno). Passione trasmessa ai nipoti che infatti praticano questo bellissimo sport ovviamente nella Rari.

Quello che lega il Campolongo Hospital e la Rari è il forte senso di “fare squadra”: anche tra i reparti e gli uffici al nostro interno è vivo il senso di collaborazione e cooperazione tra colleghi. Punti di forza che ci accomunano e che ci danno la possibilità di fare del nostro meglio.

Apprezziamo molto come il Presidente Gallozzi con il suo staff trasmetta valori sani come la lealtà sportiva, l’abnegazione, il sacrificio, il rispetto delle regole a tutte le categorie del settore giovanile e alla prima squadra. Anche per questo affianchiamo la Rari Nantes Salerno, che fa del settore giovanile un fiore all’occhiello.

Tutti punti di forza che ci sentiamo di condividere in pieno con l’auspicio che il movimento Rari possa crescere a Salerno e in tutta la Campania.

Per la Rari è un momento molto favorevole, prima in campionato a punteggio pieno

Essere primi in classifica ci riempie di orgoglio e di entusiasmo e dà lustro alla città di Salerno. Vincere non è mai scontato. Le vittorie, come quella conseguita Sabato scorso nel derby, sono costruite con la fatica e il sacrificio e diventano le più belle e durature. Speriamo vivamente che la società raggiunga gli obiettivi prefissati a inizio stagione.

Che cosa le piace di più della Rari?

Vi svelo un segreto: sono molto legata alla Rari e alla pallanuoto!

I miei genitori si sono conosciuti grazie a questo bellissimo sport. 

Sin da quando ero bambina mio padre mi parlava dei suoi trascorsi con la calottina giallorossa e già da allora trasmetteva una forte passione verso questi colori.

Un senso di appartenenza che, anche oggi, resta vivo con i suoi ex compagni di squadra con i quali si incontra ancora d’estate.

Colgo l’occasione per fare un grande “in bocca al lupo” alla Rari.

Che sia una stagione ricca di successi, forza Rari!

Ringraziamo Maura Camisa per la disponibilità e… Forza Rari!

Nuoto Master. Continua l’attività degli atleti master della Rari Nantes Salerno. Tra dicembre e gennaio pioggia di medaglie

nuoto master rari nantes salerno

Continua senza sosta l’attività del settore nuoto master della Rari Nantes Salerno. Sotto la sapiente guida di un soddisfatto coach Mattia Sparano tanti i risultati di rilevo dei nuotatori giallorossi nell’ultimo mese di gare.
Il 17 dicembre i nuotatori giallorossi sono stati impegnati alla Scandone di Napoli (quindi in vasca olimpionica) nella terza edizione del trofeo “Fritz Dennerlein”. Questi in breve i risultati ottenuti dai rarinantini:
800 mt stile libero: Biagio Abate (M25) è bronzo con un tempo di 11’35’’. Oro per Luca Parrella (M30, 11’03’’), terzo posto per Vincenzo Adinolfi (M35, 12’04’’), secondo posto per Ivano Quaranta (M45, 12’05’’).
400 mt stile libero: Biagio Abate è quarto (5’29’’), Parrella vince un altro oro tra gli M30 (5’18’’), Vincenzo Adinolfi è bronzo (5’55’’), Ivano Quaranta è quarto (5’51’’)
50 mt stile libero: Marinicla Pascale è argento tra le M25 (34’’4), Tortora è quarto nella classe M55 con 33’’. Fabio Cappelletti (M40) finisce in 36’’.
100 mt stile libero: Oro per Evaristo Tortora con 1’13’’4
100 mt rana: Cappelletti è bronzo con 1’35’’, Vincenzo Matta (M40) chiude con il primato personale di 1’45’’. Chiara Manzo (M35) chiude la sua gara in 2’01’’.

Il 14 Gennaio presso la piscina Rhyfel di Mugnano si è tenuto il trofeo “Blue Team”. Questi i risultati per la Rari:
Luca Parrella (M30) 400 stile: 4’59’’ Oro e Miglior Crono assoluto Maschile
100 misti: (1’19”) Nono

Biagio Abate (M25): 400 stile 5’21”. Argento.
100 Rana: 1’29” Argento

Evaristo Tortora (M55) 100 misti: 1’34″2 Bronzo
50 stile: 31″4 Bronzo.

Vincenzo Matta (M40) 50 rana: 45″67
100 Rana: 1’43 Quarto

Chiara Manzo (M35) 50 rana: 50″ Argento (personale abbassato di 5 secondi)
100 Rana: 1’52″6 Oro (primato personale abbassato di 4 secondi)

Giulia De Luca 50 rana: 46″ Bronzo
100 Rana: 1’45” Argento